Print Server Black Friday

Le migliori offerte Black Friday 2023 per Print Server

Le offerte sono state aggiornate il 23/03/2023.

 

Scopri le migliori offerte del Black Friday 2023 per Print Server. Approfitta delle offerte online e acquista Print Server al miglior prezzo!
Acquista i migliori! Print Server a prezzi scontati e in offerta.

Migliore n°. 1
Digitus DN-13003-2 server di stampa LAN Ethernet Bianco
  • Digitus Fast Ethernet Print Server USB 2.0
Migliore n°. 2
StarTech.com Server di rete per Stampante Ethernet 10/100 Mbps con porta USB 2.0 (PM1115U2)
  • Permette di condividere un’unica stampante USB con più utenti tramite rete
  • Consente di stampare da qualsiasi computer collegato in rete in tutto l’ufficio
  • Fornisce un collegamento Ethernet affidabile con rilevamento automatico 10Base-T/100Base-TX
  • Conforme a USB 2.0
  • Compatibile con la maggior parte delle stampanti standard
Migliore n°. 3
LOYALTY-SECU Network USB 2.0 Mini Print Server per stampanti Stampa No WiFi
  • Il server di stampa trasforma la stampante USB in una stampante di rete
  • Supporta la stampa da smartphone Android e computer in LAN
  • Supporta pi¨´ utenti che condividono una stampante USB contemporaneamente.
  • Supporta file di stampa in formato immagine, PDF, PPT, Excel, Word.
  • Interfaccia USB 2.0 standard, con strumento di configurazione intuitivo per una rapida impostazione dei parametri, dotata di 1 porta LAN RJ45 per pc.
Migliore n°. 4
StarTech.com Server di Stampa Wireless N ad 1 porta USB con porta ethernet 10/100 Mbps - WiFi Print Server USB - 802.11 b/g/n (PM1115UWEU)
  • Conforme alle reti wireless 802.11b/g/n, con velocità di trasferimento dei dati fino a 150 Mbps
  • Supporto USB 2.0
  • Porta LAN RJ-45 da 10/100 Mbps opzionale
  • Design compatto e leggero con un'antenna interna
  • Supporta il protocollo SNMP per la gestione della stampante da remoto, funziona con la maggior parte delle applicazioni basate su SNMP
Offerta -4%Migliore n°. 5
Tp-Link Mc220L Media Converter 1000Base-Sx/Lx/Lh/1000Base-T, Monomodale e Multimodale, Sc, Lc, Colore Nero
  • Standard & protocolli: IEEE 802.3i, IEEE 802.3u, IEEE 802.3ab, IEEE 802.3z
  • Porta fx con supporto hot-swap
  • Supporta connessioni in fibra ottica multi-mode fino a 0.55 km e single-mode sino a 10 km
  • Temperatura di funzionamento da 0˚C a 40˚C (da 32˚F a 104˚F)
  • 1 porta SFP Gigabit e 1 porta RJ45 1000M (Auto MDI / MDIX)
  • ATTENZIONE! Verifica la compatibilità di questo prodotto con altri dispositivi e con i servizi del tuo ISP prima di acquistarlo!
Migliore n°. 6
WAVLINK USB 2.0 Networking Print Server Ethernet Print Server Adapter LPR 1-Port MFT Stampa Con 10/100Mbps LAN Ethernet Condividi una stampante USB standard con più utenti
  • Porta Ethernet USB 2.0 + 100 Mbps, 10/100 Mbps Ethernet a USB 2.0 server di stampa LPR, server di stampa USB converte una stampante USB in una stampante di rete autonoma tramite rete Ethernet/programma di configurazione basato su Windows e gestione web.
  • Facile da usare e compatibile OS e server stampante di rete semplificata installazione e connessione di rete con installazione guidata, supporta Windows XP/ Vista/ 7/8/8.1 (32 bit e 64 bit). Nota: non supporta win 10/Mac. Unità più recente : https://www.wavlink.com/it_us/search/drivers.html?key=78M41
  • Supporta LPR e Bonjour Print Services - Questo server di stampa di rete USB supporta il protocollo Line Printer Remote (LPR) che consente la stampa su Internet e anche per i servizi di stampa Bonjour, semplificando la ricerca e la configurazione delle stampanti sulla rete.
  • Miglioramento dell'efficienza di lavoro - Il servizio di stampa di rete USB fornisce un funzionamento semplice e una soluzione ideale ad alta efficienza di lavoro. Condividere una stampante USB standard con più utenti su una rete Ethernet tramite il collegamento dello switch router/Ethernet.
  • Contenuto della confezione: 1 x USB 2.0 Network LPR Print Sever, 1 x manuale utente, 1 x CD di installazione, 1 x adattatore di alimentazione 5V/2A, 1 x cavo Ethernet con servizio clienti al 100% e 30 giorni di reso gratuito se l'articolo non è compatibile con la stampante.
Migliore n°. 7
LOYALTY-SECU Server di stampa di rete WiFi Mini 2.0 USB
  • Il server della stampante trasforma la stampante USB in una stampante di rete Wi-Fi
  • Supporta la stampa da smartphone Android e computer in modalità wireless
  • Supporta più utenti che condividono una stampante USB contemporaneamente
  • Supporta file di stampa in formato immagine, PDF, PPT, Excel, Word.
  • Interfaccia USB 2.0 standard, con strumento di configurazione intuitivo per l'impostazione rapida dei parametri, dotata di porta LAN RJ45 da 1 pz
Migliore n°. 8
AUsagg Server di stampa WiFi USB 2.0, adattatore di rete da Ethernet a USB da 10/100Mbps, server di condivisione di stampa USB wireless 2 in 1 (NP330)
  • Design semplice e compatto, a bassa potenza, salvaspazio, facile da trasportare.
  • Supporto per stampare le immagini e il testo, dotato di 1x 10/100 Mbps RJ-45 porta LAN.
  • Connessione stampante USB 2.0 ad alta velocità, supporta più utenti che condividono contemporaneamente una stampante di una rete wireless.
  • Supporto per personalizzare la funzione di memorizzazione della scheda SD, supporto fino a 256 GB.
  • Compatibile con oltre il 95% delle stampanti USB del marchio sul mercato.
Migliore n°. 9
Dymo S0929080 PrintServer, Bianco
  • Server di stampa strategico per dymo etichettatrice
  • Dispositivo di rete di facile installazione per il collegamento della tua etichettatrice produttore
  • Per stampanti di etichette DYMO LabelWriter
  • Software disponibile in inglese, francese, tedesco, olandese e italiano
Offerta -13%Migliore n°. 10
Amazon Basics - Adattatore di rete da USB 2.0 a Ethernet LAN 10/100
  • Connette un dispositivo USB 2.0 da 480 Mbps (computer/laptop) a un router, modem o interruttore di rete per fornire segnale Ethernet a velocità di trasmissione di 10/100 Mbps. Più veloce della maggior parte delle connessioni wireless. Non supporta smart TV o console di gioco (ad esempio, Nintendo Switch)
  • Supporta sia operazioni full-duplex sia half-duplex, oltre che modalità di sospensione e accensione remota tramite link-up e magic packet
  • Conforme agli standard IEEE 802.3 (10Base-T) e 802.3u (100Base-TX)
  • Porta di rete RJ-45 alimentata tramite USB per reti da 10/1000 Mbps
  • Questo è un adattatore da USB a RJ45, collegare l'estremità USB-A al computer o altro dock/adattatore e il cavo Ethernet alla porta RJ45, quindi si collegherà a Internet
  • Nota: compatibile con Windows 10/8/7, non supporta MacOS, Chrome OS, Windows RT, Linux o Android

 

Leggi le recensioni di altri utenti che hanno già testato il prodotto, cliccando sulle stelle di valutazione che trovi sotto ogni proposta.
La classifica dei migliori Print Server viene aggiornata quotidianamente in modo da avere sempre il miglior prezzo del web e le migliori offerte. Grazie a questa lista potrai mettere a confronto le varianti di Print Server disponibili online. Ogni prodotto che trovi nella classifica è corredato di recensioni e valutazioni fatte da altri utenti che hanno già testato Print Server.

 

Print Server Black Friday

Approfitta delle migliori offerte Black Friday 2023! Durante la settimana del Black Friday di Amazon potrai acquistare Print Server a prezzi scontati ed in offerta. Non perderti le migliori offerte online del Black Friday per Print Server.

Cosa significa Black Friday?

Il Black Friday ha due significati rilevanti. Nella storia, il Black Friday fu una catastrofe di borsa che ebbe luogo il 24 settembre 1869. In quel giorno, dopo un periodo di dilaganti speculazioni, il prezzo dell’oro precipitò e i mercati si schiantarono.

Ma il significato più contemporaneo si riferisce al giorno dopo la festa del Ringraziamento degli Stati Uniti, che è stata tradizionalmente una vacanza stessa per molti dipendenti. In genere è una giornata piena di offerte speciali per gli acquisti e forti sconti ed è considerato l’inizio della stagione dello shopping natalizio.

È comune per i rivenditori offrire promozioni speciali e aprire le loro porte durante le ore di pre-alba del Black Friday per attirare i clienti. Per stare al passo con la concorrenza, alcuni rivenditori si sono spinti al punto di continuare le loro operazioni durante le vacanze del Ringraziamento, mentre altri iniziano a offrire offerte all’inizio di novembre.

I cacciatori di occasioni davvero avidi sono conosciuti per accamparsi durante la notte del Ringraziamento per assicurarsi un posto in fila in un negozio preferito; i più fanatici sono stati conosciuti per saltare del tutto la cena del Ringraziamento e accamparsi nei parcheggi per giorni o addirittura settimane per ottenere grandi affari. Le promozioni di solito continuano fino a domenica e i negozi tradizionali di mattoni e malta vedono un picco nelle vendite.

Black Friday e le offerte

I rivenditori possono trascorrere un intero anno a pianificare le vendite del Black Friday. Usano la giornata come un’opportunità per offrire prezzi stracciati sull’inventario overstock e per offrire campanelli e sconti su articoli stagionali, come decorazioni natalizie e regali tipici per le vacanze.

I rivenditori offrono anche sconti significativi sugli articoli a grande biglietto e sui marchi più venduti di TV, dispositivi intelligenti e altri dispositivi elettronici, attirando i clienti nella speranza che, una volta all’interno, acquistino beni con margini più elevati. I contenuti degli annunci del Black Friday sono spesso così attesi che i rivenditori fanno di tutto per assicurarsi che non fuoriescano pubblicamente in anticipo.

I consumatori fanno spesso acquisti nel Black Friday per gli articoli di tendenza più in voga, il che può portare a violenze e violenze in assenza di un’adeguata sicurezza. Ad esempio, il Black Friday del 1983, i clienti si sono impegnati in scuffles, scazzottate e fiammate nei negozi degli Stati Uniti per acquistare le bambole Cabbage Patch Kids, il giocattolo indispensabile di quell’anno, che si riteneva scarseggia. Incredibilmente, un lavoratore in un grande negozio è stato persino calpestato a morte il Black Friday nel 2008, quando una folla di acquirenti si è fatta strada nel negozio quando le porte si sono aperte.

L’evoluzione del Black Friday

Da qualche parte lungo la strada, il Black Friday ha fatto il grande salto da strade congestionate e negozi affollati a acquirenti febbrili che combattevano sui parcheggi e si spruzzavano a vicenda mentre si contorcevano sull’ultimo Tickle Me Elmo. Quando è diventato il Black Friday l’evento frenetico e esagerato per lo shopping di oggi?

Questo sarebbe accaduto negli anni 2000, quando il Black Friday è stato ufficialmente designato il più grande giorno di shopping dell’anno. Fino ad allora, quel titolo era andato al sabato prima di Natale. Tuttavia, poiché sempre più rivenditori hanno iniziato a pubblicizzare le vendite post-Ringraziamento “da non perdere” e gli sconti del Black Friday sono diventati sempre più profondi, i consumatori americani non hanno più resistito all’attrazione di questa magica giornata di shopping.

Oggi, il Black Friday sta diventando un evento sempre più lungo: un Black Weekend. Nel 2013, Target ha annunciato che invece di aprire le porte venerdì mattina, avrebbe iniziato le vendite la sera del Ringraziamento. Ciò ha scatenato una frenesia tra gli altri rivenditori di grandi scatole: Best Buy, Kmart e Walmart hanno seguito rapidamente l’esempio.

Si scopre che poiché le vendite del Giorno del Ringraziamento stanno crescendo rapidamente, le vendite del Black Friday stanno diminuendo quasi allo stesso ritmo. Il principale vantaggio dell’apertura del Ringraziamento: meno acquirenti nel Black Friday contribuiscono a ridurre le folle e le linee più brevi. Tuttavia, venerdì rimane di gran lunga il giorno più affollato del fine settimana di vacanza.

L’origine del Black Friday?

Quando è nato il Black Friday? La prima menzione conosciuta del Black Friday relativa a questa esperienza di super offerte e prezzi scontati su tutti i prodotti è stata nel novembre del 1951, quando la rivista Factory Management and Maintenance la usò per descrivere le persone che chiamavano malate il giorno dopo il Ringraziamento in modo che potessero avere un extra giorno libero di lavoro.

Allo stesso tempo, la polizia americana stava usando le frasi “Black Friday” e “Black Saturday” per descrivere l’orrendo traffico che si è verificato all’inizio della stagione dello shopping pre-natalizio. Nel 1961 vi fu un movimento da parte del governo locale per cambiare la stagione dello shopping in “Big Friday” e “Big Saturday“, ma chiaramente non ebbe mai successo.

Il concetto di rivenditori che lanciano le vendite post-Turchia è iniziato molto prima che il giorno fosse coniato “Black Friday”. Nel tentativo di dare il via alla stagione dello shopping natalizio con il botto e attirare orde di acquirenti, i negozi hanno promosso importanti affari il giorno dopo Ringraziamento per decenni, fatto affidamento sul fatto che molte aziende e aziende hanno dato ai dipendenti quel venerdì libero.

Allora perché il nome? Alcuni sostengono che il giorno si chiama “Black Friday” in omaggio al termine “nero” che si riferisce alla redditività, che deriva dalla vecchia pratica contabile di registrare i profitti con inchiostro nero e le perdite con inchiostro rosso. L’idea è che le aziende di vendita al dettaglio vendano abbastanza questo venerdì (e il fine settimana successivo) per mettersi “nel nero” per il resto dell’anno.

Tuttavia, molto prima che iniziasse a comparire in pubblicità e pubblicità, il termine era in realtà coniato da ufficiali di polizia sovraccarichi di lavoro. Negli anni ’50, folle di acquirenti e visitatori hanno invaso la città dell’amore fraterno il giorno dopo il Ringraziamento. Non solo i negozi di Filadelfia hanno promosso grandi vendite e lo svelamento delle decorazioni natalizie in questo giorno speciale, ma la città ha anche ospitato la partita di calcio della Marina militare dell’esercito sabato dello stesso fine settimana.

Di conseguenza, i poliziotti del traffico dovevano lavorare a turni di 12 ore per far fronte alle folle di conducenti e pedoni e non gli era permesso di prendersi il giorno libero. Nel tempo, gli ufficiali infastiditi iniziarono a riferirsi a questa temuta giornata lavorativa come “Black Friday”.

Il termine guadagnò rapidamente popolarità e si diffuse nei venditori di negozi che usavano il “Black Friday” per descrivere le lunghe battute e il caos generale che dovevano affrontare quel giorno. Rimase il piccolo scherzo di Filadelfia per alcuni decenni, anche se si diffuse in pochi città vicine, come Trenton, nel New Jersey. Alla fine, a metà degli anni ’90, il “Black Friday” spazzò la nazione e iniziò ad apparire nelle campagne pubblicitarie per la stampa e la TV negli Stati Uniti.

Quando iniziano le offerte Black Friday?

Inizialmente il Black Friday era un unico giorno dedicato agli sconti e alle offerte, man mano le aziende hanno iniziato a prolungare questo evento di super saldi, fino a farlo durare una settimana, definita come il “Black week“. Un intera settimana di sconti che si conclude con offerte speciali nel venerdì di questa settimana: il venerdì del Black Friday.

Suggerimenti per le offerte del Black Friday

Fai ottimi affari con gli sconti Black Friday

Cercare affari è una cosa complicata. Con i rivenditori che si affrettano a concludere affari a un ritmo quasi frenetico, anche l’acquirente più esperto di tecnologia può facilmente perdere un accordo o, peggio ancora, scegliere quello sbagliato. Scopri qui i nostri consigli per lo shopping del Black Friday o continua a leggere:

Fai la tua ricerca: le vendite Flash sono eccezionali, ma è fin troppo facile lasciare che l’eccitazione ti anticipi e acquistare un prodotto che non soddisfa tutti i tuoi requisiti solo perché è economico. Se entri con un elenco di prodotti con illuminazione verde fin dall’inizio ti risparmierai un sacco di panico e rimorso per i potenziali acquirenti.
Conosci il tuo budget: vorrai anche decidere prima il tuo budget. È troppo facile spendere troppo, il che può portare a problemi più avanti. Di conseguenza dovresti sempre entrare nell’evento con una figura ferma nella tua testa e tenere un registro di ogni acquisto.
Verifica il prezzo consigliato: troppo spesso i rivenditori gonfiano il prezzo consigliato dei prodotti prima del Black Friday e del Cyber ​​Monday nel tentativo di rendere le offerte più impressionanti.
Guardati intorno: se stai cercando un prodotto specifico, assicurati di controllare più negozi e rivenditori online prima di acquistare. Durante il Cyber ​​Monday non è raro che i rivenditori eseguano offerte sugli stessi prodotti e di conseguenza i prezzi possono variare in modo massiccio.

Perché si chiama Black Friday?

Il Black Friday è un evento annuale che è nato negli Stati Uniti. Tradizionalmente si trattava di una vendita fisica gestita da importanti rivenditori statunitensi, tra cui Target e Best Buy, avvenuta il giorno dopo il Ringraziamento. C’è qualche differenza di opinione su come abbia preso il nome, ma una teoria del suono plausibile è che ha segnato il punto dell’anno in cui i rivenditori sono passati dall’essere in rosso all’essere in nero. Fai di quello che vuoi.
Nel corso degli anni si è trasformato in qualcosa di stravagante nelle vendite globali, poiché i principali rivenditori globali come Amazon hanno abbracciato la tradizione e hanno iniziato a lanciare accordi al di fuori degli Stati Uniti.
Da allora si è diffuso in numerosi altri paesi, inclusa Eurapa e di conseguenza in Italia. In questi giorni, in vista e giorni dopo il Black Friday, praticamente tutti i negozi online, tra cui Amazon, utilizzano il periodo per rilasciare una serie di importanti offerte e promozioni speciali.

L’unico aspetto negativo è che molte delle offerte hanno una durata limitata e i rivenditori utilizzano il periodo come scusa per eliminare vecchie scorte e prodotti che non sono necessariamente i migliori disponibili. Questo può rendere difficile sapere se l’affare che stai guardando è un furto o un limone.